Newsletter del Sindaco di Lecco dell’1 marzo 2019

/ marzo 1, 2019/ News, Sindaco

Autonomia rafforzata a Regione Lombardia

Cadute le ideologie, resistono i pregiudizi ideologici che non permettono, spesso, di affrontare questioni piccole e grandi con necessario distacco e facendo leva più su posizioni precostituite che su precise analisi dei contenuti.

In questa settimana c’è ancora sul tappeto la questione dell’autonomia rafforzata delle Regioni. La vivo in prima persona sia come Sindaco di Lecco che come Presidente dei Comune della Lombardia. Se non stupisce, demoralizza lo steccato tra nord e sud alimentato da polemiche geografiche se non campanilistiche, quando ogni analisi conferma che l’autonomia istituzionale è il volano per far crescere e sviluppare il paese e non per creare un nord ricco ed un sud sempre più disagiato. Se volessimo stare sul piano polemico, basterebbe pubblicare il bilancio della Sicilia, regione a statuto speciale, per capire come gli sprechi ed i temuti centralismi abitano a quelle latitudini e non certo in Lombardia, in Veneto ed in Emilia Romagna.

Uno studio della Regione Lombardia presentato nei giorni scorsi agli Stati Generali per lo sviluppo ha schematizzato in modo efficace ed eloquente il quadro della situazione, evidenziando i luoghi comuni che gravitano intorno alla questione, “falsificando” i dati ed impedendo una presa di coscienza da parte dei cittadini. Vale forse la pena di ricordare come lo stato delle autonomie non è solo un pensiero politico, da Cattaneo in poi, ma un preciso impianto di rango costituzionale. Sulle premesse che il rischio è sempre quello di uno stato centralista, va combattuta l’idea di coloro che paventano una sorta di centralismo regionale. Come dire che le Regioni sono un carrozzone e che in questo quasi mezzo secolo di vita hanno copiato i peggior vizi dello stato nazionale, di quello che, in modo semplicistico, viene chiamato dall’opinione pubblica il “governo romano”.

Cito tre esempi di quello studio per provare a stabilire un criterio di verità:

  1. Il percorso per l’attribuzione a Regione Lombardia di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia ai sensi dell’art. 116, 3° comma della Costituzione, ad ulteriore sviluppo di quanto già sancito nel documento preliminare del 28 febbraio 2018 sottoscritto dal Presidente Maroni e dal Sottosegretario del Governo Bressa, costituisce un’occasione straordinaria e imperdibile per lo sviluppo della competitività del sistema delle imprese, per la crescita dell’occupazione, la modernizzazione dell’assetto normativo, amministrativo, fiscale, infrastrutturale  e di servizi della Lombardia, in definitiva a vantaggio dei cittadini e dell’intera comunità regionale, oltre che dell’intero Paese.

Tale percorso si coniuga pienamente con il dovere costituzionale di assicurare l’uniformità dei diritti garantiti a tutti i cittadini, in particolare libertà civili, salute, lavoro, previdenza, istruzione, giustizia e sicurezza e con il mantenimento in sede statale delle competenze per la definizione dei livelli essenziali delle prestazioni sociali e la garanzia della loro erogazione su tutto il territorio nazionale.

  1. La maggiore autonomia si pone l’obiettivo anche di una operazione di vasta semplificazione per una P.A. più semplice e attenta alle esigenze delle imprese e dei cittadini condizione fondamentale per un sistema competitivo, attrattivo e capace di offrire servizi di qualità

  1. L’attribuzione a Regione Lombardia di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia ai sensi dell’art. 116, 3° comma della Costituzione in tutte le materie previste,in un rinnovato vincolo di unità del Paese e di solidarietà nazionale, costituisce una assunzione di maggiori responsabilità a livello locale ecomporterà tra l’altro un ripensamento complessivo dell’assetto ordinamentale degli enti territoriali lombardi da attuare secondo le modalità definite nello schema di intesa proposto da Regione Lombardia, già definite nell’accordo del 29 maggio 2018 con ANCI e UPL; le funzioni discendenti dalle nuove competenze saranno attribuite sulla base dei principi di sussidiarietà, differenziazione e adeguatezza.

Durante gli Stati Generali ho tra l’altro denunciato nel mio intervento l’esigenza di ridisegnare il ruolo delle province, che non possono restare nel limbo, né carne né pesce, convinto, come sono, che un’organizzazione dello stato in chiave autonomistica non passi attraverso un confronto del ruolo e dei compiti della Regione, ma anche dei comuni e delle province, altrimenti torna davvero il rischio che il livello regionale soffochi e trasformi in centri burocratici gli enti locali nelle loro molteplici articolazioni.

Addio al maestro Vittorio Martinelli

E’ scomparso all’età di 74 anni il Maestro Vittorio Martinelli, conosciutissimo e stimato pittore lecchese.

Originario di Olate e residente a Germanedo, con una carriera artistica di oltre 50 anni, le sue opere sono lo specchio del suo amore per la Città di Lecco.

Noto soprattutto per i moltissimi dipinti dei paesaggi manzoniani: le montagne lecchesi, il lago, Pescarenico, ha il merito di aver fatto conoscere anche al di fuori dei confini nazionali i luoghi de “I Promessi sposi”.

Sono stati molti i partecipanti ai corsi di pittura che teneva alla galleria Momart di Lecco.

Non è stato solo pittore ma uomo di profonda umanità, che aveva come prima regola quella della condivisione del suo sapere.

Il quadro riportato nella fotografia si trova proprio nel mio ufficio e mi aiuterà a ricordarlo.

Le esequie si svolgeranno sabato 2 marzo alle 9.45 a Germanedo alle quali parteciperà, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, la Vice Sindaco Francesca Bonacina.

Inaugurazione del rinnovato pontile alla Malpensata

Sabato 2 marzo alle 11 in località Malpensata sarà inaugurato il rinnovato pontile destinato all’ attracco per sosta breve, realizzato a partire dalla vecchia piattaforma a lago sita di fronte alle gradinate, che da tempo versava in cattive condizioni.

L’intervento di verifica strutturale, riqualificazione e ammodernamento realizzato dall’Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori ha reso la struttura idonea alla funzione di approdo sicuro e certificato per le imbarcazioni che temporaneamente vorranno attraccare per una breve sosta (minimo tre ore)

Un nuovo servizio offerto alla città e ai suoi turisti e visitatori via lago, che ora dovrà essere opportunamente regolamentato e promosso.

A 75 anni dagli scioperi del 7 marzo 1944

Giovedì 7 marzo, in occasione del 75° anniversario degli scioperi del 1944 e in memoria dei caduti che ne seguirono, le organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL, ANPI Lecco, Comune di Lecco e Provincia di Lecco organizzano la tradizionale cerimonia commemorativa delle vittime, lavoratori e lavoratrici lecchesi deportati nei campi di sterminio a seguito degli scioperi, e del loro desiderio di libertà e di riscatto dell’Italia dalla dittatura.

Ventisei persone furono coinvolte, di queste 19 persero la vita. A questo gruppo di concittadini deportati nei campi di sterminio apparteneva fra gli altri Pietro Ciceri, internato a Gusen e mai più tornato a casa;  lo stesso a cui, insieme al figlio Lino, fucilato a Fossoli, lo scorso 27 gennaio sono state dedicate le due “pietre d’inciampo” posizionate ad Acquate nell’ambito di un “Percorso della Memoria” non ancora terminato.

La commemorazione avrà inizio alle 8.30 con la celebrazione della Santa Messa nella chiesa dei Santi Martiri Gervaso e Protaso di Castello, alla quale seguirà il corteo in corso Matteotti e via Castagnera. La cerimonia culminerà, come da tradizione con il momento di raccoglimento al parco 7 Marzo in corso Matteotti, la ricostruzione dei fatti e la deposizione di un omaggio floreale alla lapide dei caduti, per poi proseguire nell’aula magna dell’ex istituto tecnico Bovara, in vai IX Febbraio 8.

Parteciperò al momento insieme al presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli, al Questore di Lecco Filippo Guglielmino, al Prefetto di Lecco Liliana Baccari, a Giuseppina Pessina di ANPI Lecco, ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali e deli istituti scolastici, nonché agli studenti degli istituti lecchesi che hanno intrapreso il viaggio da Lecco ad Auschwitz nel 2018 e di quelli che lo intraprenderanno, per il progetto “Un Treno per Auschwitz 2019”.

L’Arcivescovo Delpini incontra le istituzioni lecchesi

Giovedì 7 alle 21 in Camera di Commercio a Lecco, l’Arcivescovo di Milano Mons.Mario Delpini incontra gli amministratori comunali e i responsabili delle Istituzioni e delle Associazioni della Zona III per un confronto di pensieri, posizioni, valutazioni che consentano di conoscere la situazione della comunità della provincia, le problematiche che sfidano la nostra capacità di comprendere, le intuizioni che incoraggiano a guardare a prospettive future e a operare per scrivere con intelligenza e passione la storia di cui siamo responsabili, dando volto alla convivenza civile di cui siamo presenti. Parteciperò anch’io insieme a Mons. Rolla Vicario Episcopale di Zona, Liliana Baccari Prefetto di Lecco, Claudio Usuelli Presidente Provincia Lecco, Luca Volonté Dirigente Ufficio Scolastico Provinciale, Daniele Riva Presidente Camera di Commercio, Paolo Favini Direttore Generale ASST Lecco, Marco Giovanni Piuri Amministratore delegato Trenord, Paolo Brivio Sindaco di Osnago, Luigi Adelchi Panzeri Presidente ACLI Provinciale, Marinella Pulici Presidente Comitato consultivo misto ASST, Gabriella Compagnoni Consigliere AVO Lombardia. Coordina l’incontro il giornalista Vittorio Colombo.

Domani alle 12:20 Lecco è su RAI UNO con Linea Verde Life

Sabato 2 marzo alle 12:20 su RAI UNO andrà in onda un’intera puntata di Linea Verde Life dedicata alla città e al territorio di Lecco, realizzata durante quattro giorni di riprese effettuate due settimane fa lungo le sponde del nostro lago, con un’attenzione particolare all’ambiente e alle sue peculiarità: progetti di tutela e di salvaguardia dell’ambiente, iniziative di valorizzazione delle bellezze naturali e culturali, delle tradizioni gastronomiche e artigianali locali, curiosità e molto altro ancora.

La troupe RAI, alloggiata all’hotel NH Pontevecchio, ha saputo davvero coinvolgere tante realtà cittadine, alle quali va un sentito ringraziamento per la disponibilità e la capacità di raccontare la bellezza, la vivacità e l’intraprendenza della nostra città: Politecnico di Milano-Polo territoriale di Lecco, Silea SPA, I.I.S. “P.A. Fiocchi” di Lecco (docenti e studenti), Confartigianato Imprese Lecco, Parrocchia San Nicolò, Amici del Matitone, Gruppo comunale volontari di Protezione Civile, Canottieri Lecco, CAI Lecco, Gruppo Manzoniano Lucie, Lake Como Food Tours, Lecco Boats snc, Ristorante Canottieri Lecco, l’Osteria Filet, Da Ceko Il Pescatore, ArteSapori Pasticceria, Giancarlo Cantele, la famiglia Rusconi di Via Salita dei Bravi e la Signora Carla Marchetti col suo imperdibile terrazzo in Piazza XX Settembre … insomma, in tanti e con tanto orgoglio per la nostra bella città. Grazie!

Carnevalone: domenica la consegna delle chiavi della città

Il tradizionale appuntamento con il Carnevalone di Lecco è alle porte! Domenica 3 marzo consegnerò le chiavi della Città ai regnanti dell’edizione 2019 della coloratissima rassegna carnevalesca lecchese.

Alle 16 è previsto il ritrovo in piazza XX Settembre, dove verranno nominati re Resegone (Mario Servillo), regina Grigna (Michela Giusto) e gran ciambellano (Adele Cendali), i quali guideranno un corteo accompagnato dal corpo musicale Santa Cecilia di Barzio fino al palazzo comunale dove, dopo la cerimonia di consegna della chiavi della Città, alle 16.30 i Regnanti offriranno a tutti un rinfresco. Vi aspetto!

Nell’arco della settimana i Regnanti faranno tappa nelle scuole dell’infanzia, all’istituto Airoldi e Muzzi, ceneranno con i ragazzi disabili al circolo Campaniletto di Pescarenico. Giovedì pomeriggio animazione per i più piccoli in piazza XX Settembre a cura de ilfilo Teatro, in serata il Gran Galà: cena coi regnanti presso il salone dell’Oratorio San Francesco e musica. Venerdì pomeriggio i regnanti faranno infine un tour della città, mentre i festeggiamenti culmineranno con l’attesissima sfilata di sabato 9 marzo…

Living Land lancia un nuovo bando per giovani disoccupati

In continuità con il percorso tracciato lo scorso anno, gli Ambiti distrettuali di Lecco e di Bellano sostengono esperienze educative di avvicinamento al mondo del lavoro rivolte ai ragazzi dei rispettivi territori, per accompagnarli nei loro percorsi di crescita. Un nuovo bando del progetto Living Land offre infatti opportunità ai giovani inoccupati e disoccupati attraverso un percorso di approfondimento delle proprie attitudini, capacità, interessi, motivazioni e un orientamento al proprio futuro.

18 ragazzi verranno selezionati per partecipare a un progetto formativo gratuito di otto incontri, finalizzato alla ricerca attiva del lavoro. Al termine del percorso, se i ragazzi non avranno già trovato un impiego, frequenteranno uno stage a tempo pieno, per un periodo dai 3 ai 6 mesi, in aziende, cooperative o esercizi commerciali del territorio, percependo un’indennità mensile pari a 500 euro.

Per partecipare al progetto è necessario essere residenti in uno dei Comuni degli Ambiti di Lecco e Bellano, avere un’età compresa tra i 17 e i 27 anni, non essere iscritti a percorsi formativi di qualifica, superiori o universitari (per i minorenni è necessario avere assolto l’obbligo scolastico), nonché essere disoccupato o inoccupato. Gli stranieri devono essere titolari di permesso di soggiorno di lunga durata e avere una buona conoscenza della lingua italiana.

Maggiori informazioni  a questo collegamento.

Domenica la Maratonina  Città di Lecco

Questa domenica 3 marzo a partire dal centro cittadino di Lecco si correrà la 12^ Maratonina Città di Lecco, la tradizionale competizione podistica inserita nel calendario nazionale FIDAL, nota e apprezzata per la velocità del tracciato completamente pianeggiante e per l’incantevole scenario che il lungolago cittadino è in grado di offrire.

Alle 9.30 da piazza Cermenati partiranno sia la 21.097 km, sia la promozionale di 10.540 km. Una giornata di sport praticato e seguito, un momento di aggregazione e un’iniziativa che si conferma appuntamento fisso e di richiamo per la città.

In bocca al lupo a tutti i partecipanti della Maratonina città di Lecco!

Promemoria: mercoledì il mercato chiude alle 14

A partire dal mese di marzo, e dunque dal prossimo mercoledì, il mercato di Lecco del mercoledì chiuderà alle ore 14, anziché alle ore 17.

Restano invariati gli orari di apertura del mercato del sabato, dalle 8 alle 17.30.

Gli appuntamenti del fine settimana e oltre

Domenica 3 a partire dalle 9.30 da piazza Cermenati la 12^ Maratonina Città di Lecco

Domenica 3 alle 10 a Lariofiere Erba l’inaugurazione della 22^ Edizione di RistorExpo con “Lardo ai giovani: il futuro è ciò che ci siamo dimenticati”- Il presente e il futuro della ristorazione italiana a confronto

Domenica 3 alle 14.30 allo Stadio Rigamonti-Ceppi l’incontro di calcio Lecco/Pro Donero

Lunedì 4 alle 17 presso l’Auditorium Casa dell’Economia di Lecco l’incontro “Diamo un’anima alle imprese!” promosso dalla Scuola di Economia Civile (SEC)

Martedì 5 alle 19 in Confartigianato imprese Lecco il convegno su “Manovra di Bilancio 2019. Assegnazione ai Comuni di contributi per piccole opere”

Mercoledì 6 ore 21 al Cine teatro Palladium “Le Prenom”, appuntamento con la stagione teatrale 2018/19

Giovedì 7 alle 21 in Camera di Commercio a Lecco, l’Arcivescovo di Milano Mons. Mario Delpini incontra gli amministratori comunali e i responsabili delle Istituzioni e delle Associazioni della Zona III per un confronto di pensieri, valutazioni e proposte sulla situazione della comunità della provincia

Carnevalone di Lecco:

Domenica 3 alle 16 in piazza XX Settembre l’inaugurazione con la presentazione dei Regnanti e il corteo al palazzo comunale per la consegna delle chiavi della città e il rinfresco.

Giovedì 7 alle 16.30 in piazza XX Settembre l’animazione con merenda e “truccabimbi”. Alle 20 cena con i Regnanti nel salone dell’Oratorio San Francesco in piazza Cappuccini con serata musicale con DJ Max (cena su prenotazione entro martedì 5 marzo).

Venerdì 8 dalle 15 alle 18 in giro per la città con i Regnanti.

Continua…

Mostre:

“Nel segno della montagna”: mostra fotografica a Palazzo delle Paure dedicata alla montagna con gli scatti di Raffaele Bonuomo, Giuliano Cantaluppi, Pietro Sala, Giandomenico Spreafico e Giovanni Ziliani. Visitabile fino al 14 aprile

#WaterReporter: la natura dell’acqua: mostra fotografica allestita nel cortile del Municipio con i venti scatti selezionati, sul tema dell’acqua e della sostenibilità nel territorio della Provincia di Lecco, all’interno del concorso fotografico di Lario Reti Holding per il 10° anniversario di attività, in collaborazione con LifeGate. Visitabile fino al 9 marzo

Al Planetario di Lecco:

  • Venerdì 1 alle 21 proiezione in cupola “Il cielo di fine inverno”
  • Sabato 2 alle 15 e alle 16.30 “Astrocarnevale: la sfilata dei carri in cielo”, un’edizione speciale del sabato dei bambini dai 3 ai 7 anni
    • Domenica 3 proiezione in cupola “Avvicinamento all’equinozio: la salita del Leone”
Share this Post

Leave a Comment